Settimo Termini è professore ordinario di Informatica teorica all'Università di Palermo e “affiliated researcher” dell’European Center for Soft Computing (ECSC), Mieres (Asturie), Spagna. Tra le sue pubblicazioni più recenti: “Contro il declino”, Codice edizioni, 2007 (con Pietro Greco), “Memoria e Progetto”, Edizioni GEM, 2010 (curato con Pietro Greco).

Perché un nuovo “Manifesto per l’Europa”?

Pietro Greco e Settimo Termini illustrano il Manifesto per un’Europa di progresso, pubblicato di recente per iniziativa di un gruppo di scienziati con lo scopo principale di contribuire a superare il momento critico che attraversa il processo di costruzione politica dell’Europa. Ricordando che il Manifesto intende essere l’inizio di un percorso, essi sottolineano il ruolo della scienza non soltanto nella promozione dello sviluppo economico ma anche nell’abbattimento delle frontiere e nell’affermarsi della democrazia.