Pia Saraceno Direttore di Irs per oltre 20 anni è stato suo presidente dal 1997 al 2000. Ha fondato nel 2000 REF poi divenuto REF-E specializzatosi sin dalla sua fondazione nella politica energetica e liberalizzazione dei mercati. In qualità di esperto ha svolto il corso di Economia dell’Energia presso l’Università Cattolica di Milano. E’ stato amministratore indipendente in Snam tra il 2012 ed il 2016. Dopo l’acquisizione di REF-E è divenuto senior advisor di MBS- CERVED. E’ membro dell’advisory board di ECCO, la Fondazione Italiana per lo studio delle politiche per il cambiamento climatico.

Rischio climatico, crisi del gas e riforma del fiscal compact: evitare mosse controproducenti

Pia Saraceno parte dalla considerazione che la piena decarbonizzazione delle economie, necessaria per scongiurare i grandi rischi del cambiamento climatico, deve seguire un profilo temporale che limiti pericolosi effetti negativi. Saraceno illustra l’impatto della guerra ucraina su questo percorso confrontandosi con il dilemma: sostituire il gas russo o sostituire il gas? Inoltre, ritiene necessario tenere esplicitamente e ampiamente conto dei problemi collegati al cambiamento climatico nelle riforma del patto di stabilità europeo.