Irene Ranaldi (Roma, 1973) per 20 anni ha lavorato nel Terzo Settore occupandosi sempre di pubbliche relazioni e comunicazione come direttrice della testata giornalistica www.sociale.it. Sociologa con dottorato in “Teoria e Analisi Qualitativa” conseguito con la prof.ssa M.I. Macioti a La Sapienza, Università di Roma. Scrive su testate che si occupano di impresa sociale e su “La Voce di New York”, si è diplomata “Archivista” all’Archivio di Stato di Roma e ha svolto ricerche principalmente sul rapporto tra identità locale e mutamento sociale a Roma e New York. Ha pubblicato “Testaccio. Da quartiere operaio a village della capitale”, Franco Angeli, Milano 2012 e “Gentrification. Quartieri tra Roma e New York”, Aracne, Roma 2014 e “Passeggiando nella periferia romana. La nascita delle borgate storiche”, Iacobelli Roma 2018 e vari articoli in riviste scientifiche su temi riguardanti la sociologia urbana con un particolare focus su gentrification e trasformazioni dell’identità locale e urbana nei quartieri e sul rapporto tra globalizzazione e città inclusiva di ogni differenza. Nel 2016 ha fondato l’associazione culturale “Ottavo Colle” per la promozione e la valorizzazione turistica dei quartieri periferici nelle varie città italiane. Dal 2018 è tutor della cattedra di sociologia della prof.ssa Macioti presso l’università telematica internazionale Nettuno.

Alla scoperta dei quartieri di Roma con il turismo sociale

Irene Ranaldi mette bene a fuoco la necessità sempre più impellente di una proposta turistica che sia rispettosa dei luoghi, dei paesaggi ed anche dei quartieri nelle città, per rispondere ad un turismo di massa che sembra ormai prescindere del tutto da una reale conoscenza e dal contatto con i siti visitati. Ranaldi riporta l’esperienza dell’Associazione Ottavo Colle a Roma che, per valorizzare i quartieri romani e le borgate storiche, organizza passeggiate volte a cogliere il valore non solo storico e artistico, ma anche sociale, del tessuto urbano attraversato.