La redazione del menabò di Etica ed Economia. Email redazione@eticaeconomia.it

Menabò n. 40/2016

In questo numero del Menabò Raitano, Civil Servant e Fana-Raitano si occupano di aspetti collegati al Jobs Act e alla decontribuzione; Pagliani riassume la riforma dell’ISEE del 2015 e Trivellato critica le sentenze del Consiglio di Stato riguardante il trattamento dei disabili nel calcolo dell’ISEE; Valente discute criticamente le tesi di Marattin sulla riforma dell’Università;…

Menabò N. 39/2016

Questo numero del Menabò è quasi interamente dedicato all’Università, a pochi giorni dalla giornata di mobilitazione indetta dalla Conferenza dei Rettori. Il rapporto tra Università e concorrenza è affrontato nell’articolo di Marattin e nel Contrappunto di FraGra; la valutazione è al centro degli articoli di Mingione, Torrini e Viesti; i divari territoriali nei risultati della ricerca…

Menabò n. 38/2016

In questo numero del Menabò, Resta si occupa della controversia Apple-Corte Federale Usa; Paesani dello stato e delle prospettive dell’economia cinese; Filandri e Struffolino delle conseguenze della Legge di Stabilità sulla casa e le disuguaglianze; Alberti della storia di lungo periodo della disoccupazione in Italia. Fittipaldi interpreta il successo di Podemos; Barbieri e Bloise esaminano le…

Menabò N. 34/2015

In questo numero del Menabò Duranti si occupa della filantropia di Zuckerberg, Belloc della partecipazione dei lavoratori  ai risultati aziendali, Colucci dell’attualità del Rapporto Beveridge  e Magnani del rapporto tra mercati e cambiamento climatico.  La scheda di Giannetti e Mariani sintetizza la recente indagine di Banca d’Italia sulla situazione economica delle famiglie italiane, mentre quella…

I contenuti della proposta dell’INPS di riforma del sistema previdenziale

L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale ha di recente avanzato, in un documento dal titolo “Non per cassa, ma per equità”, una proposta di riforma del sistema previdenziale. In una Scheda a cura della Redazione vengono illustrati sinteticamente i contenuti di questa proposta che si articola su due linee di intervento: la prima si propone di fornire un sostegno assistenziali ai disoccupati over 55; la seconda di rendere più flessibile il passaggio al pensionamento, correggendo sotto questo aspetto la riforma del 2011