Lula e l’imprevedibile futuro del Brasile

Leonardo Ditta riflette sui probabili effetti delle due recenti sentenze del Supremo Tribunale Federale brasiliano che annullano la condanna inflitta all’ex-presidente Lula. La prima dichiara l’incompetenza territoriale della 13ª Vara Federal, dell’ex-giudice Moro, che emise il verdetto; la seconda che l’operato del giudice non fu imparziale. Ditta si chiede come potrà cambiare il complesso scenario politico ed economico brasiliano dopo queste sentenze che restituiscono a Lula i diritti politici, consentendogli potenzialmente di candidarsi alle presidenziali del 2022.

Contro la guerra

L’art. 11 della Costituzione italiana non da scampo ai guerrafondai. Le parole dell’art. 11 della Costituzione non lasciano spazio al dubbio o a interpretazioni di bellicisti.”L’Italia ripudia la guerra come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali.” Le soluzioni vanno cercate su altri terreni. E’ su questi altri terreni che si misura dunque la capacità di…

Un ponte sul nulla

All’inizio fu quasi un gioco. Berlusconi non aveva nel suo programma nulla. Così fece sua l’idea con la quale un gruppo di socialisti tirava avanti lussuosamente dal tempo di Craxy disegnando, cancellando e  ridisegnando un immaginario ponte che, scavalcando Reggio Calabria e Messina collegasse la Sicilia con il Continente. L’idea iniziale era maturata una sera…

Una strana guerra

E’ veramente una strana guerra quella che alcuni paesi, autodefinitisi volenterosi, stanno combattendo da basi italiane contro la Libia. Sono passati alcuni giorni dal lancio delle prime bombe e ancora non si sa chi e’ il comandante delle operazioni, condotte nell’ambito di una Risoluzione dell’ONU. Qualcuno, che ha pur dato ordine di sganciare le bombe,…