Ugo Ascoli, professore di Sociologia Economica, ha insegnato presso le Università della Calabria, di Urbino, di Messina e l’Università Politecnica delle Marche. Le sue principali attività di ricerca hanno riguardato i sistemi di welfare, con particolare riferimento al caso italiano, anche in chiave comparata, così come il Volontariato ed il Terzo Settore.

Ciao, Gianni

Ugo Ascoli ricorda la ricchezza umana, scientifica e civile di Giovanni Battista Sgritta (o Gianni per chi lo conosceva) che ci ha da poco lasciati. Ricostruendo il percorso di Sgritta come studioso rigoroso, sensibile e impegnato, Ascoli ci permette di capire quanto siano ancora oggi indispensabili i suoi contributi per chi voglia occuparsi di politiche di inclusione e di solidarietà e ci consegna un modello di scienziato sociale di cui abbiamo ancora tanto bisogno.

Azione volontaria fra dinamismo e scelte legislative in chiaroscuro

Ugo Ascoli e Emmanuele Pavolini si occupano di volontariato, uno dei fenomeni più dinamici ed interessanti di partecipazione socio-politica. Dopo averne illustrato i caratteri di fondo e le trasformazioni in atto, sostengono che da un attento esame del mondo del volontariato risulta confutata l’idea che vi sia una crisi della partecipazione socio-politica, anche se permangono alcune preoccupanti criticità. La loro conclusione è che la riforma del Terzo Settore, di cui offrono una prima valutazione, rischia di danneggiare più che aiutare una vasta parte di tale mondo.