Tommaso Gianni laureato in giurisprudenza nel 2013 presso l'università di Roma Tre, con una tesi in Scienza delle finanze dal titolo "Il sostegno al reddito dei lavoratori più poveri. Una soluzione possibile: il credito di imposta", da oltre un anno svolge la pratica legale presso lo studio giuslavorista Panici-Guglielmi e collabora come consulente legale con le Camere del Lavoro Autonomo e Precario (CLAP)

Il referendum svizzero sul Reddito di Base Incondizionato: l’iter, i risultati e i problemi aperti

Marco Valerio Del Buono e Tommaso Gianni ricostruiscono le vicende del referendum sul Reddito di Base Incondizionato svoltosi in Svizzera il 5 giugno scorso, che ha avuto come esito la bocciatura della proposta. Del Buono e Gianni ricordano i contenuti e l’iter della proposta, sintetizzano il dibattito che ha preceduto il referendum, analizzano le argomentazioni favorevoli e contrarie e sostengono che il dibattito sul Reddito di Base è destinato a continuare nel prossimo futuro.

Le nuove Camere del Lavoro

Tommaso Gianni presenta una interessante iniziativa che ha contribuito a realizzare a Roma: la creazione di tre Camere del Lavoro rivolte al Lavoro Autonomo e Precario. La ragion d’essere di tali Camere è non solo quella, per quanto importante, di fornire una tutela contrattuale a lavoratori che ne sono largamente privi. È anche quella di sperimentare nuove forme di partecipazione dei lavoratori in grado di coniugare mutualità e contrattazione, conflitto e solidarietà, in sintesi, di attivare pratiche sociali che possano costituire esempi di nuove modalità, partecipative e dal basso, di produzione