Simone Fana è laureato in Scienze politiche all’Università di Perugia. Si occupa di servizi per il lavoro e formazione professionale. È membro della redazione di “Jacobin Italia”. Ha scritto, tra l’altro, per “Internazionale”, “Left” e Sbilanciamoci.info su tematiche legate al mercato del lavoro e alla riduzione dell’orario. È autore del saggio Tempo rubato. Sulle tracce di una rivoluzione possibile tra vita, lavoro e società (Imprimatur 2018).

Basta salari da fame: le ragioni di un salario minimo

Marta e Simone Fana presentano un estratto del loro libro “Basta Salari da Fame” pubblicato da Laterza. Dopo aver presentato alcuni dati sull’evoluzione del mercato del lavoro italiano, da cui emerge la necessità di porre il tema del livello dei salari e, dunque, della lotta al lavoro povero al centro del dibattito di politica economica, gli autori sostengono che alla base delle tendenze in atto c’è lo squilibrio di potere tra imprese e lavoratori e concludono affermando che la ricomposizione del mondo del lavoro non può prescindere dalla rivendicazione di salari minimi più elevati.