Nadia Ramazzini, giurista, esperta del ciclo integrato dei rifiuti, ha un’esperienza decennale nel campo della qualità, ambiente e sicurezza dei processi industriali di trattamento dei rifiuti urbani e speciali, e un profilo internazionale che l’ha portata a lavorare a Bruxelles presso il Cewep. Collabora con la Fondazione Rubes Triva, un ente che si occupa della formazione e della sicurezza dei lavoratori delle aziende d’igiene ambientale. E’ coautrice del saggio “La raccolta differenziata” (Ediesse- 2015) e scrive periodicamente articoli tecnici ed editoriali per il Corriere della Sera/Brescia.

La raccolta differenziata e le sue ragioni

Nadia Ramazzini si occupa del complesso rapporto tra cittadino e rifiuti e della rilevanza che assumono, al riguardo, il rispetto collettivo, le buone pratiche ambientali e il ciclo industriale del recupero e trattamento dei rifiuti. Ramazzini mostra che l’equilibrio precario tra consapevolezza ambientale, riciclo di materia e opportunità industriali deve fare i conti con i costi del servizio di raccolta dei rifiuti, che dovrebbero essere meglio e più equamente ripartiti tra tutti gli attori coinvolti.