Massimo Luciani è professore ordinario della Facoltà giuridica della Sapienza romana e impartisce i corsi di Diritto costituzionale e di Istituzioni di diritto pubblico. E’ Presidente dell’Associazione Italiana dei Costituzionalisti. Tra i suoi scritti si contano volumi sulle libertà economiche, sulla giustizia costituzionale, sui sistemi elettorali e sul referendum; voci di enciclopedia sulle fonti del diritto, sulle forme di governo e sull’interpretazione; oltre trecento contributi allo studio delle più diverse tematiche del diritto costituzionale e pubblico

Il Governo in cattedra

Massimo Luciani si occupa delle “cattedre Natta”, ovvero della possibilità di creare professori universitari in deroga alle norme sulla retribuzione, sulla mobilità e sul reclutamento e sottolinea come esse costituiscano una rottura dell’unità del ruolo della docenza. Luciani critica la modalità di reclutamento dei “super-professori”, che affida all’Esecutivo il compito di scegliere il presidente della commissione e conclude sostenendo che per ovviare agli attuali malfunzionamenti delle commissioni occorre reintrodurre il concorso nazionale.