Maristella Cacciapaglia è dottoranda di ricerca in “Diritti, Economie e Culture del Mediterraneo” presso l’Università degli Studi di Bari. Come sociologa ed economista, con una predilezione per l’etnografia critica ed esperienze internazionali anche nel mondo delle imprese e del Terzo Settore, i suoi principali interessi di ricerca investono il campo delle politiche pubbliche a sostegno di segmenti di cittadinanza e territori vulnerabili.

Politiche attive del lavoro per vite e territori ai margini: alcune proposte a partire dal Reddito di Cittadinanza

Maristella Cacciapaglia partendo dalla considerazione che il Reddito di Cittadinanza è stato deludente come politica attiva del lavoro, sostiene che soprattutto nei territori ai margini quella politica, anche considerando la centralità della transizione ecologica, può avere ricadute importanti per il benessere individuale e collettivo. Occorre, però, riconsiderarla in un quadro di connessioni locali plurime e contestare gli “stereotipi che ingombrano le politiche” coinvolgendo i beneficiari liberamente e non solamente attraverso il mercato.