Luisa Corazza è professore ordinario di Diritto del lavoro nell’Università del Molise, dove è delegata del rettore per il mercato del lavoro. Dopo avere conseguito il dottorato di ricerca nell’Università di Bologna nel 1998, è stata visiting scholar presso la University of California – Berkeley (2000-2001), assegnista di ricerca presso l’Università di Trento (2001-2003) e ricercatrice nell’Università di Bologna (2004-2006). E’ autrice di due monografie e di numerosi articoli pubblicati su riviste nazionali ed internazionali. Ha curato due libri. E’ componente della redazione di diverse riviste scientifiche nel campo del diritto del lavoro e dell’economia del lavoro.

Industry 4.0 e la nuova centralità del lavoro operaio

Luisa Corazza si occupa delle modificazioni che “Industria 4.0” introduce nel modo di lavorare e sostiene che nelle nuove fabbriche, la prestazione di lavoro è sempre meno il frutto di direttive impartite dal datore di lavoro secondo un modello top-down e sempre più dipende da una progettazione che parte dalla creatività del lavoratore. Corazza illustra come queste trasformazioni si riverberano sul potere direttivo, cardine della subordinazione, e sulle competenze del lavoratore, richiedendo un ripensamento dell’assetto regolativo.