Luigi Scorca attualmente si occupa di mercato postale. Ha ottenuto una Laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Bari, un MA in Law and Economics (ELEA) presso il Collegio d’Europa di Bruges ed un Ph.D. in International Law and Economics presso l’Università Bocconi di Milano, con una tesi sugli incentivi per lo sviluppo delle reti a banda ultralarga (NGN). Ha svolto attività di ricerca presso l’Università di Copenhagen e l’Università di Roskilde (Danimarca), presso l’Ufficio Studi dell’Istituto Commercio Estero (ICE) ed è stato consulente a Bruxelles per lo sviluppo di progetti di infrastrutturazione NGN.

Il Mezzogiorno tra turismo e manifatturiero. Il caso della Puglia

Luigi Scorca e Massimo Armenise, partendo dall’assunto che il Covid-19 avrà anche sulle economie delle regioni meridionali un impatto di non breve periodo, esaminano il caso della Puglia, la regione più dinamica del Mezzogiorno. La tesi sostenuta dagli autori è che questa crisi dovrebbe rappresentare un’occasione per pensare ad una nuova politica per lo sviluppo che eviti quello che considerano un errore commesso nel passato, e cioè puntare sullo sviluppo del settore turistico a scapito di quello manifatturiero.