Linda Lanzillotta, è stata funzionario del Ministero del Bilancio e della programmazione economica, Consigliere parlamentare della Camera dei Deputati, Capo di Gabinetto del Ministro del Tesoro, Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri; Assessore alle politiche economiche e di bilancio del Comune di Roma, nella Giunta Rutelli. Eletta in Parlamento è stata Ministro per le Regioni e le autonomie locali nel secondo Governo Prodi e Vice Presidente del Senato fino al marzo 2018. Ha insegnato Programmazione e controllo delle amministrazioni pubbliche presso l’Università Roma Tre e la Scuola di Specializzazione in Studi sull’Amministrazione dell’Università di Bologna. Ha fondato e presiede Glocus Think Tank. E’ autrice di articoli e saggi. E’ sposata, ha una figlia e due nipoti.”

La governance non sia un alibi: per Roma necessarie riforme profonde

Linda Lanzillotta ritiene che il turismo possa fare da traino al rilancio economico di Roma ma occorre valorizzare sia attività collegate come il restauro sia la ricca rete di università e centri di ricerca per sviluppi in altri settori. Lanzillotta sostiene, però, che preliminare al rilancio economico è il miglioramento di servizi come i rifiuti e i trasporti e il controllo dell’illegalità. A suo parere questo compito dovrà essere affidato a un Commissario governativo e, inoltre, andrebbe risolto un cruciale problema di governance: quello del rapporto tra Roma capitale e la Regione Lazio.