Janine Berg è senior economist presso l’International Labour Office (ILO) a Ginevra. Ha ottenuto il suo PhD in Economics presso la New School for Social Research di New York. Attualmente, dirige il Labour Market and Institutions team presso l’INWORK Branch dell’ILO. È una delle autrici del rapporto ILO, Non-standard employment around the world. Understanding challenges, shaping prospects (2016) e ha di recente curato il volumeLabour Markets, Institutions and Inequality. Building Just Societies in the 21st Century (2016), edito da Edward Elgar.

La gig-economy e il “nuovo” lavoro occasionale

Valerio De Stefano e Janine Berg muovono dalla considerazione che nel nostro Paese si fa spesso confusione tra sharing economy e realtà di organizzazione del lavoro tramite strumenti tecnologici che, dietro una facciata di autonomia, spesso nascondono forme di lavoro dipendente esposte a numerosi abusi. De Stefano e Berg sostengono che la vera sfida consiste nel far sì che queste nuove realtà operino senza eludere le tutele del lavoro e che proprio la tecnología può fornire gli strumenti necessari per realizzare questo fondamentale obiettivo.