Giosuè Baggio è professore associato presso la NorwegianUniversity of Science and Technology. È autore di diverse pubblicazioni nel campo delle neuroscienze e della linguistica cognitive su riviste internazionali e volumi collettivi (per MIT Press, Oxford University Press, Cambridge University Press e altri), e di alcuni interventi pubblici sui sistemi di valutazione e finanziamento della ricerca scientifica apparsi sul Times HigherEducation. (https://www.ntnu.edu/employees/giosue.baggio; giosue.baggio@ntnu.no)

Premiare il potenziale di crescita, non solo la produttività media dei dipartimenti universitari

Giosuè Baggio ricorda che a partire da quest’anno verranno assegnati fondi aggiuntivi ai 180 migliori dipartimenti universitari italiani e afferma che l’obiettivo di promuovere ricerche di qualità è condivisibile. Tuttavia, secondo Baggio, per raggiungere tale obiettivo il modo migliore non è quello di premiare la produttività media, che può anche dare luogo a esiti paradossali; occorre, invece, sperimentare modelli alternativi, ad esempio quelli diretti a premiare i dipartimenti con il maggiore potenziale di crescita futura della produttività.