Fabrizio De Filippis è professore ordinario presso il Dipartimento di Economia dell’Università Roma Tre, dove insegna Economia e politica agroalimentare. Dal 2013 è membro del Consiglio di Amministrazione della stessa Università, dove dal 2008 al 2013 è stato Direttore Dipartimento di Economia e membro del Senato accademico. Le sue aree di ricerca sono l’economia del settore agricolo, il commercio internazionale e la Politica agraria, con particolare riferimento alla politica agricola comune dell’UE. Tra le sue più recenti pubblicazioni: Cohesion policy and rural development (con R. Crescenzi), in Handbook on Cohesion Policy in the EU, a cura di S. Piattoni e L. Polverari, Edward Elgar, 2016; The New Common Agricultural Policy: Ηow do Member States Respond to Flexibility? (con R. Henke, T. Benos, M. Giua, F. Pierangeli, M. R. Pupo D’Andrea), Journal of Common Market Studies, 2017

La legge del più forte? A proposito dei dazi di Trump

Luca Salvatici e Fabrizio De Filippis si occupano degli interventi di politica commerciale attuati o minacciati dal Presidente Trump mettendone in evidenza gli elementi di rottura rispetto al modello di governance multilaterale dei decenni precedenti. Salvatici e De Filippis sostengono che queste evoluzioni accrescono i rischi di guerre commerciali con conseguenze negative non limitate ai soli paesi e settori inizialmente coinvolti e che, in un simile scenario, l’interesse dell’Italia è al mantenimento di una posizione negoziale comune da parte dell’Unione europea.