Davide Sardo è dottorando in diritto dell’Unione Europea al King’s College di Londra, con un progetto di ricerca sull’integrazione differenziata nell’Unione economica e monetaria. È membro dello Young Academics Network della FEPS. Di recente ha pubblicato: “Brevi note sugli sviluppi della legislazione europea in materia di immigrazione regolare”, in: F. Rimoli (ed.), Immigrazione e integrazione. Dalla prospettiva globale alle realtà locali, Napoli: Editoriale Scentifica, 2014, pp. 585-603; “Percorsi della differenza. L’orientamento sessuale nella giurisprudenza della Corte di giustizia”, in: A. Schillaci (ed.), Omosessualità, Eguaglianza, Diritti, Roma: Carocci, 2014, pp. 131-149.

A proposito di Brexit: contenuto e implicazioni dello ‘UK deal’

Davide Sardo si occupa dell’accordo raggiunto al Consiglio europeo di febbraio sulla posizione del Regno Unito nell’Unione europea. Dopo aver ricordato le richieste avanzate da Cameron, Sardo richiama i tratti salienti dell’accordo e valuta se e in che misura esso rappresenti un successo per Cameron. Inoltre, egli delinea la visione complessiva dell’Unione che traspare dalle richieste inglesi e si chiede se sia in contrasto con alcune generali tendenze di riforma dell’Unione in atto dallo scoppio della crisi.