Andrea Ricci è ricercatore preso l’Isfol. Recentemente ha pubblicato “Managers education and the choice of different variable pay schemes: evidence from Italina firms” in European Management Journal (con M. Damiani) e ha curato"Mercatodel lavoro capitale umano e imprese: una prospettiva di politica del lavoro", ISFOL, I libri del FSE.

L’istruzione degli imprenditori e le conseguenze per il lavoro

Andrea Ricci illustra una caratteristica delle imprese italiane solitamente trascurata eppure densa di implicazioni per il modo in cui esse vengono gestite e per la loro competitività. Si tratta del fatto che i nostri imprenditori sono mediamente meno istruiti dei loro colleghi europei e, in base a un’analisi econometrica, la presenza di un imprenditore laureato incide molto su variabili decisive per la utilizzazione e la valorizzazione del capitale umano, in particolare incide sulla quota di lavoratori ai quali le imprese offrono occasioni di formazione professionale.