Aldo Rosano, è ricercatore senior in un ente pubblico di ricerca. Ha lavorato come statistico presso il centro internazionale per i difetti congeniti dell’OMS, e come ricercatore presso l’Istat e l’Istituto Italiano di Medicina Sociale. Esperto di Sanità Pubblica, si occupa di metodi statistici, epidemiologia sociale, salute della popolazione immigrata. Ha condotto numerosi studi sui metodi per la stima della sopravvivenza delle persone con disabilità e sulle disuguaglianze di salute.

Stime della speranza di vita e conseguenze sociali

Aldo Rosano e Giuseppe Costa dopo avere ricordato le difficoltà che pone la stima della speranza di vita, illustrano i diversi metodi che possono essere utilizzati per efettuare tale stima. Rosano e Costa si occupano poi degli effetti che la speranza di vita ha sulla valutazione della sostenibilità dei sistemi di welfare esaminando criticamente la relazione tra i cambiamenti della struttura demografica del nostro paese, da un lato, e la tendenza della spesa prevista per la previdenza, la sanità e l’assistenza sociale, dall’altro.